Gli Shifting Point proseguono con il loro viaggio metanarrativo che ci mostra il vero volto dell'attore, svestito degli schemi recitativi pre-impostati. L'improvvisazione è infatti alla base di quest'opera teatrale la cui Prima nazionale si terrà presso il Teatro Camploy di Verona giovedì 6 marzo. Dopo la felice ed importante esperienza di Improvisation Parte 1, i Punto in Movimento si focalizzano sulla descrizione dell'uomo-attore, una sperimentale esegesi del laboratorio teatrale.

 

Le tematiche trascendono il loro valore puramente recitativo abbracciando tematiche di vita quotidiana quali il lavoro, i sogni, la speranza per il futuro. La regia di Improvisation Parte 2 è assegnata nuovamente a Roberto Totola, fondatore della compagnia teatrale assieme a Marina Furlani (assistente alla regia). L?improvvisazione teatrale è una forma di teatro dove gli attori non seguono un copione definito e nell'arte della recitazione costituiscono le varianti al copione non contenute nel testo. Creatività, lavoro di gruppo e intraprendenza rappresentano le parole chiave di questa forma d'arte.

Lo spettacolo verrà proposto presso Teatro Camploy di Verona (via Cantarane 32) giovedì 6 marzo, alle ore 21:00. Per maggiori informazioni visita anche il sito http://www.shiftingpoint.com/.