Stage residenziali Estate 2014

 

 

SCADENZA ISCRIZIONI

 

Posti limitati a 16 partecipanti

Termine ultimo sabato 14 giugno ?14, salvo chiusura anticipata

 

Vita da Clown


 

Clown-Poeta


 

Dal Clown al Buffone


 

diretti da Nicola Suman - VERONA

 

1° gruppo dal 6 al 12 luglio '14

2° gruppo dal 10 al 16 agosto ?14

 

Vita da Clown

Lo stage propone un?esperienza di vita mentre giocosamente si scopre il clown che ognuno ha dentro di sé. Una ricerca, nel qui e ora, di uno stato di completa disponibilità che permetta di giocare, come solo si è fatto da bambini, con la capacità di meravigliarsi e stupirsi davanti all?umanità di un semplice Naso Rosso.
Il Clown prima di tutto è un essere non un fare. Non è un personaggio da recitare ma uno stato da vivere in cui ognuno esplora le proprie debolezze, i propri limiti, le proprie contraddizioni e cavalcandoli, senza nasconderli, li fa diventare i propri punti di forza.
Scenderemo la scala delle emozioni per innalzare la poesia di un corpo, quello del Clown, che sa parlare a ogni cuore aprendoci gli occhi e permettendoci di sorridere della propria stupidità.

?Il naso rosso è la maschera neutra della comicità? J. Lecoq

Temi di lavoro:
Il naso rosso
Lo stato clownesco
Il corpo del clown
Dinamiche del gioco clownesco
Giocoleria

 

dal 13 al 19 luglio ?14

Clown-Poeta

?Il corpo poetico?

Scopo dello stage è riportare la persona ad uno stato di attenzione e necessità, nell?esplorazione di tutto ciò che precede, giustifica, crea e innalza la parola. Il corpo diventa primo elemento di riconoscimento della realtà.
Si approfondirà l?aspetto teatrale del clown, dunque lavorare alla frontiera tra il clown come stato personale di apertura a sé e al mondo e il clown come linguaggio teatrale, facendo la spola tra la propria verità interiore e la sua trasposizione artistica.
L?obiettivo è restituire il clown alla sua natura originale: un essere ?spettacolare? che vive al centro della pista del circo, cioè al centro del mondo. Un essere che assumendo su di sé la tragicità della dimensione umana, la trasforma in risata e in questa alchimia sacra, salva il pubblico, e dunque il mondo.

?La generosità verso di sè rigenera il mondo?

Temi di lavoro:
Il corpo poetico
La gerarchia e la relazione
I clown nella vita quotidiana
Tema clownesco
Ritorno al teatro

dal 24 al 30 agosto ?14

Dal Clown al Buffone

?La libertà di essere quello che ti fa bene?

Partendo dal nostro clown facciamo un tuffo nell?infanzia e nella follia, per ritrovare la libertà di giocare con tutto ciò che la realtà propone.  Entreremo nell?universo del buffone, attraverso l?esplorazione del tema della beffa e dei caratteri tipici della società fino a toccare il grottesco.  Il buffone mette il mondo alla rovescia, lo distorce, può permettersi tutte le libertà, fino a ridere di tutto e di tutti, in un rituale dove il delirio e la metamorfosi possono arrivare a toccare le grandi verità della vita e della morte. A questo livello il buffone entra nel territorio del mistero, dove incontra la poesia, la follia e il fantastico.
Paradossalmente utilizziamo la follia per capire meglio e denunciare l?assurdità della dimensione sociale dei rapporti umani.
Il clown si fa folle e quindi buffone agli occhi degli altri, mentre il suo cuore, lui, ride.

?Se il pubblico ride del clown, il buffone ride del pubblico? J. Lecoq

Temi di lavoro:
Il nostro clown
L?altro corpo
Il mistero
Il Grottesco
Il Fantastico
Follia organizzata

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Quando
Tutti gli stage iniziano la domenica alle h. 17.00 e terminano il sabato alle h. 14.00.
Non è possibile inserirsi a lavoro già iniziato.
Previste attività durante tutta la giornata.

Dove
Alla magnifica ?Baita Arnezzo? (circa 1200 s.l.m.) immersa nel verde dei prati e dei boschi dello splendido Parco Naturale ? Regionale della Lessinia a 30 Km da Verona.
Si trova a 4 Km dal comune di Erbezzo (VR).

Costo per stage
420 euro + 10 euro di tessera RidoRidò
Comprende vitto, alloggio e il corso di formazione. È previsto uno sconto per chi si iscrive a più di uno stage.

Informazioni e Iscrizioni
Nicola Suman, cell. 348 7766452
E-mail: niki.suman@tin.it
Associazione Culturale RidoRidò  www.ridorido.org ? info@ridorido.org

Gli stage si rivolgono ?.
A tutti quelli che hanno il desiderio di avventurarsi nel mondo poetico del clown, provando il piacere d?incontrare il proprio ridicolo, ridendo di sé stessi e con sé stessi. A quanti hanno provato sentimenti contrastanti davanti al Naso Rosso, rimanendoci meravigliosamente stupiti, e vogliono provare almeno una volta indossare la più piccola maschera al mondo per scoprire cosa si cela dietro. A tutti quelli che cercano la poesia non nelle parole ma in un corpo poetico. A chi semplicemente incuriosito si lascia finalmente andare alla follia di provare a essere il proprio Clown.

Esperienze teatrali precedenti possono essere di grande aiuto o di estremo impiccio: fate voi.

Il conduttore: Nicola Suman
Avvia un percorso da oltre quindici anni sulla pedagogia del clown presso insegnanti ed ex-allievi della scuola internazionale di Parigi fondata da J.Lecoq; clown e animatore professionista, racconta-storie e giocoliere di passione, oltre a ricoprire la carica di Presidente dell?Associazione RidoRidò di Verona, collabora come conduttore per laboratori di gioco-teatro, emozioni in gioco, circo ludico-educativo in numerose scuole dell?infanzia, primarie, secondarie e come formatore nelle classi dei licei psico-pedagogici. Ha avviato a Verona il gruppo di clown-dottori volontari ed è attualmente impegnato nella formazione di animatori del gioco ospedaliero e di clown in corsia presso diversi enti e associazioni italiane. Formatore per adulti nell?ambito della pedagogia del clown, della maschera teatrale, dei giochi cooperativi e dell?animazione artistico-espressiva. Relatore in alcuni convegni nazionali sull?impiego dei clown nei reparti pediatrici di oncologia. Negli ultimi anni, da ?Clown viaggiatore? e formatore ha portato i suoi laboratori e spettacoli di strada in Brasile, Cuba, Etiopia, Cambogia, Nepal e Guatemala.
Nel 2010 come formatore segue un progetto di alfabetizzazione nel nord-est del Brasile attraverso la metodologia del gioco utilizzando un mezzo mobile e divertente qual è il Ludobus. In questo cammino oltre oceano si avvicina alla pedagogia di P. Freire e al teatro dell?oppresso di A. Boal.
Collabora con la casa editrice Gribaudo ? Idee Editoriali Feltrinelli, come autore di manuali per bambini.
Dal 2009 per conto dell?O.N.G. ?Progetto Continenti? segue la formazione e l?accompagnamento nei diversi progetti in Etiopia, Cambogia e Guatemala dei giovani di ?Pianeta Giovani?, utilizzando le tecniche della clownerie e del gioco nell?incontro con l?altro in modo tale che la cooperazione e la solidarietà internazionale siano prima di tutto intreccio di relazioni.
Continua la ricerca sul corpo poetico organizzando stage sull?arte nobile del clown.