Andrea Ziglioli

Il nostro socio tra le stelle dell'heavy metal

 

 

Andrea Ziglioli, socio Doc e insegnante di batteria presso la Scuola di Musica del Garda non è nuovo a esperienze importanti ma far parte della line-up del Metal All Stars è davvero un punto d'onore in un curriculum che si rispetti.

Andrea infatti andrà a rinfoltire le fila degli Icarus Landing, band alternative/hard-rock californiana.
Tra i nomi importanti che parteciperanno a tale evento figurano Ripper Owens dei Judas Priest, Simon Wright degli AC/DC, James La Brie dei Dream Theater e Paul Dianno degli Iron Maiden, ovvero il top dell'heavy metal di ogni tempo.

Dodici le tappe a partire dall'esordio del 24 aprile a Praga fino alla chiusura del 15 maggio in Tel Aviv.
Tra le città importanti toccate dal tour anche Berlino, Dublino, Copenaghen, Vienna e Nicosia.

Abbiamo fatto alcune domande ad Andrea per saperne di più.

D - Ciao Andrea, vuoi raccontarci la genesi di questa grande opportunità che ti è stata offerta? Come nasce la collaborazione con gli Icarus Landing?
R - Tutto è cominciato grazie ai contatti che il mio attuale manager, Mauro Baraldi, prese quattro anni fa con Nicholas Emilio Miller, il cantante degli Icarus Landing. Un paio di anni fa aprii con la mia band di allora per delle date degli Icarus, Nicholas mi notò e rimanemmo in contatto. La scorsa estate Nicholas contattò Mauro perche' gli serviva urgentemente un batterista per dei concerti nel sud degli UK. A Gennaio 2015 sono stato invitato al N.A.M.M. di Los Angeles come dimostratore per una marca di batterie e mentre di giorno ero in fiera, di sera con il mio manager cercavo di consolidare i rapporti creati, tra cui quello con Nicholas. La sua produzione aveva deciso di puntare in alto (Metal All Stars Tour) e stavano facendo dei provini ai musicisti candidati in uno studio dalle parti di Hollywood... e a quanto pare ho vinto.

D - Quali sono le emozioni dominanti rispetto al fatto di calcare lo stesso palco ed andare in tour con mostri sacri della scena metal?
R - Pensare di calcare gli stessi 'megapalchi' dei miei miti è qualcosa di difficilmente descrivibile. La parola 'soddisfazione' è quella che sento sicuramente più vicina al mio stato d'animo. Soddisfazione perchè anche un ragazzo della 'provincia italiana' può raggiungere risultati che sembrano impossibili. Per raggiungere il proprio obiettivo, qualunque esso sia, bisogna crederci e lavorare ogni giorno come se non ci fosse un domani!

D - I media tendono a rappresentare il mondo dell'hard rock e dell'heavy metal attraverso la solita iconografia del 'sex, drugs and rock n' roll' mentre invece ? e soprattutto in eventi come questo ? l'aspetto legato alla professionalità è altissimo. Tu che sei anche insegnante e hai a che fare con i giovani, cosa diresti per sfatare questi falsi miti?
R - Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia di sportivi, mio padre è un insegnante di karate e mi ha sempre detto che una mente sana alberga in un corpo sano. Il rispetto del nostro corpo è basilare, anche perchè essere un musicista è equiparabile ad essere un atleta che deve correre i 100 metri. Se fumi, bevi e ti droghi la mente è annebbiata, il corpo è appesantito e poco pronto a qualsiasi tipo di prestazione. Se anche solo una volta fossi stato impreparato non sarei sicuramente arrivato a certi risultati. Pensare che suonare alterati sia 'da fighi' secondo me non porta molto lontano. Negli anni '60 forse si ricercavano sensazioni nuove e sempre più variegate per sperimentare ma penso che quell'approccio sia da tempo superato. Pensarla quindi in maniera opposta qualche soddisfazione me la sta dando.

D - Ti ringraziamo per la disponibilità e ti chiediamo infine quali sono le tue aspettative in merito a questo fantastico tour?
R - Questo tour lo vedo come un'esperienza personale e lavorativa più unica che rara, una possibilità fantastica per farmi ascoltare dagli addetti ai lavori e continuare il cammino verso i miei obiettivi. Un punto di partenza dunque, non certo uno d'arrivo.

 

Le date del Metal All Stars

24/4/15 Forum Karlin (Prague, Czech Republic)?
26/4/15 Progresja (Warsaw, Poland)?
27/4/15 Huxley's Neue Welt (Berlin, Germany)?
29/4/15 USF Verftet (Bergen, Norway)
30/4/15 Stavanger Konserthaus (Stavanger, Norway)
01/05/15 Amager Bio (Copenhagen, Denmark)?
02/05/15 Max (Kiel, Germany)
03/05/15 Ruhrkongress (Bochum, Germany)
09/05/15 Hala Tovoli (Ljubljana, Slovenia)
10/05/15 Outdoor @ Arena (Vienna, Austria)
?12/05/15 Hala Sportovia (Belgrade, Serbia)
?13/05/15 Haus Auensee (Liepzigm, Germany)
?15/05/15 Pavillion Hall (Nicosia, Cyprus)
?5/17 Hangar 11 (Tel Aviv, Israel)