Potere Alle Parole

I nostri soci Ghemon e Kiave coinvolti in questa bella iniziativa 

 

 

E' disponibile in free download l?album "Potere alle Parole Lab", registrato dai detenuti della Casa Circondariale di Monza durante i workshop di scrittura tenuti dal rapper cosentino.

 

Kiave negli ultimi mesi è stato protagonista di una serie di workshop nella Casa Circondariale di Monza dove ha condiviso con alcuni detenuti la sua passione per l'Hip Hop e la scrittura incentrati sul confronto, sull'importanza della parola e sull'uso della comunicazione scritta e verbale.

 


L'intervento del rapper cosentino, promosso dall'associazione Il Razzismo È Una Brutta Storia del gruppo Feltrinelli, si inquadra nell?ambito del progetto "La Biblioteca È Una Bella Storia", iniziativa che promuove incontri e laboratori sui temi dello storytelling, dell?espressione creativa e dell?identità.

 

Gli incontri con Kiave sono stati un momento importante per i ragazzi detenuti che, lavorando sulle proprie storie di vita, hanno scritto e registrato gli otto pezzi dell?album "Potere alle Parole Lab" che si può ascoltare e scaricare gratuitamente qui

 

<<Dopo aver condiviso con alcuni ragazzi detenuti la mia passione per l'Hip Hop e la scrittura, finalmente sono usciti gli 8 pezzi che abbiamo registrato proprio in carcere. Logicamente la realizzazione dei video e delle tracce è tutta a budget zero, quindi non aspettatevi nulla di tecnicamente impeccabile, ma penso che in questo caso siano importanti il contenuto, la passione, le parole e l'attitudine di chi ha scritto! Sono contento del fatto che il progetto stia prendendo piede, e continuerà sia nel carcere di Monza che in altri carceri.>>
 


http://www.razzismobruttastoria.net/

https://www.facebook.com/kiaveofficial 

 

Potere alle parole. Beat e rime contro le discriminazioni

 

Il progetto

?Potere alle parole. Beat e rime contro le discriminazioni? è un progetto nato dalla collaborazione tra l?associazione Il Razzismo È Una Brutta Storia e il rapper Amir Issaa (amirmusic.it), direttore artistico. Gli obiettivi sono destrutturare gli stereotipi e i pregiudizi alla base delle discriminazioni per origine, orientamento sessuale, identità di genere, convinzioni personali e disabilità e supportare l?espressione creativa di sé e il racconto dei vissuti, anche quando difficili, attraverso la cultura hip hop e la forza comunicativa della musica rap.

  • Laboratori per parlare di cittadinanza, razzismo, migrazioni e discriminazioni con i cortometraggi e i giochi del il kit didattico ?Look Around. Per non restare indifferenti? (look-around.net).

  • Workshop di rap e storytelling per studiare la storia dell?hip hop e imparare a scrivere a cantare una canzone contro le discriminazioni.

  • Una performance o una canzone prodotta.

La prima edizione

L?edizione pilota è stata promossa dall?Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e si è svolta tra il 2013 e il 2014 in cinque Istituti superiori d?Italia con cinque docenti rapper d?eccezione e oltre 150 ragazzi.

Amir Issaa a Roma

Ghemon ad Avellino (NA)

Kiave a Bisignano (CS)

Mistaman a Bari

MadBuddy e Amir a Palermo
 


Ogni scuola ha registrato una strofa per il pezzo finale ?Potere alle Parole? (bit.ly/PAPcanzone) che ha avuto più di 4000 visualizzazioni su Youtube ed è diventato la colonna sonora della Settimana d?azione contro il razzismo 2014 dell?Unar.

 

Hanno parlato del progetto tra gli altri:

laeffe tv (con uno speciale dedicato bit.ly/spotPAP), Dejay Tv - The Flow (con 3 puntate bit.ly/PAPTheFlow), Smemoranda (con la rubrica #DiarioRap bit.ly/PAPSmemo), Donna Moderna, La Stampa, Il Mattino, Prima Pagina, Il quotidiano della Calabria, Calabria ora, Radio Città Futura, Rai Radio 2 - Caterpillar, Redattore Sociale, Italiani Più, Corriere.it - La Città Nuova, Out Siders, My Hip Hop Il Ciriaco, Affari Italiani, Napoli Magazine, Resto al Sud, Student Community.

 

Altre iniziative

Tanti studenti, insegnanti, scuole, associazioni, istituti di pena dall?inizio del progetto si candidano per le nuove edizioni, per il momento abbiamo potuto realizzare:

  • ?Potere alle Parole a Scuola Holden? con le ragazze e i ragazzi del quartiere Borgo Dora di Torino e i rapper Amir e Kiave.

  • ?Potere alle Parole allo TI/STREET/ART ? Festival delle culture urbane? di Lugano con Amir.

 

La sperimentazione in carcere

Nell?ambito del progetto ?La Biblioteca è una bella storia? (bibliotecabellastoria.it) finanziato da Fondazione Cariplo, la formula di ?Potere alle Parole? è stata sperimentata con successo anche nella Casa Circondariale di Monza.

L?esperienza è raccontata da Kiave in questa breve intervista bit.ly/PAPcarcere e dai partecipanti in questa bit.ly/PapLabRagazzi.

Il risultato è l?album Potere alle Parole Lab e il live del 9 dicembre 2014 alla libreria laFeltrinelli di Piazza Piemonte a Milano.

Ora è in corso una nuova edizione finanziata da Ciessevi Monza e Brianza.

 

L?album

Le tracce: bit.ly/AlbumPAPLab

I video: bit.ly/VideoPapLAb

I testi: razzismobruttastoria.net/categoria/albumPAP

Le foto: bit.ly/PAPselezioneStampa

 

Link

 www.facebook.com/kiaveofficial

www.twitter.com/mirkokiave

www.youtube.com/mirkokiave

www.blue-nox.com 

 

Associazione Il Razzismo è una brutta storia

razzismobruttastoria.net

FB/razzismobs

@razzismobs

info@razzismobruttastoria.net