TEATRO LABORATORIO DEL MAGO

 

 

 

 

LE FIABE CLASSICHE ?RIVISITATE?

CAPPUCCETTO?IN GIALLO
Spettacolo di pupazzi, burattini e attori.
Cos?è successo veramente quel giorno? Il giorno in cui la piccola Cappuccetto Rosso imboccò il sentiero per il bosco? Incontrò il lupo? Arrivò fino a casa della nonna? Cosa conteneva il cestino della merenda?
C?è qualcosa che i fratelli Grimm ci hanno tenuto nascosto, qualcosa che l?ispettore Tyrell dovrà scoprire.
Tra i testimoni da interrogare, indizi da seguire, colpevoli da smascherare, si sviluppa la storia, sospesa tra il giallo ed il muppet show, un musical ricco di trovate, pupazzi bugiardi, conclusioni strampalate, che ci fa rivisitare con arguzia ed allegria, la fiaba più famosa del mondo.

 

HANSEL E GRETEL (vincitore Europuppetfestivalsesia 2009)
Spettacolo di pupazzi, burattini e attori.
?Perdersi nel bosco a volte può essere un?esperienza meravigliosa e fantastica, nella quale rivivere fantasie primordiali?. E? uno spettacolo di teatro di figura che fa uso di tecniche miste: burattini a guanto quindi, grandi pupazzi animati a vista, marionette, fantocci e oggetti animati. Il genere riunisce in sé le caratteristiche e le funzioni della fiaba classica alle ?gag? che nascono da situazioni impreviste ed imprevedibili com?è l?avventurarsi nel bosco delle meraviglie . Lo, spettacolo si svolge in una ? baracca? a piu? spazi scenici creati in base al tipo di animazione, nella parte centrale un?ambiente dedicato al ?teatro nero? per  i pupazzi protagonisti che si muovono con tecniche differenti. Uno spazio all?esterno del teatrino servira? per le uscite del narratore e per la performans della star dello spettacolo: la strega Griselda amplificata nelle dimensioni, nelle vesti di un pupazzo in gommapiuma di due metri di altezza che uscira? in mezzo al pubblico a ballare in tutta la sua cattiveria.   
 Si tratta comunque della storia di Hansel e Gretel, portata in scena attraverso una scrittura semplice ed allusiva che immerge nelle atmosfere fiabesche del racconto. I temi affrontati sono attuali per il loro valore simbolico, l?abbandono, la paura, la solitudine, il riscatto sono emozioni vissute anche come occasione di conoscenza.

 

SIRENETTA
Spettacolo di pupazzi, burattini e attori.
Lo spettacolo si sviluppa in due moduli diversi: il primo gestito da un serioso comico-professore esperto ittiologo, che con i suoi interventi strampalati ed i suoi improbabili ospiti ci fa credere di analizzare il racconto da un punto di vista scientifico, ma in realtà completamente irrazionale ed esilarante. Il secondo è la storia vera e propria di Sirenetta, animata con le tecniche tipiche del teatro di figura, in cui la magia narrativa di Andersen trova nuove e ideali forme di espressione. Un grande suggestivo palco a due profondità, moltissime animazioni differenti, il fondo del mare, il castello del principe, le porte girevoli, le onde animate?creano in questo spettacolo momenti di particolare intensità ed emozione.
 I due differenti moduli si alternano durante lo spettacolo e si intrecciano fino a compenetrarsi spezzando la tipica malinconia di cui è permeato il racconto.
Lacrime e risate si susseguono come????.le onde del mare.

 

SPETTACOLI DI TRADIZIONE

STORIE MANNARE (vincitore premio Rampini Senior 2008 Manerbio BS)
Spettacolo di burattini, pupazzi e attori.
Tre storie tutte ?mannare?, unite da un filo conduttore: Fagiolino. Riuscirà il nostro eroe con l?aiuto del suo compagno Sandrone a sconfiggere le forze del male ed a liberare la bella principessa Rosaspina, prigioniera nel castello del malvagio Conte Dracula?
Un occasione irripetibile per vedere il vampiro più famoso del mondo alla luce?dei fari!!!
Un ?tradizionale? particolare, per i modi in cui si sviluppano le scene che lo compongono.
Uno spettacolo tutto da ridere?ma attenzione: i più ?fifoni? restino vicini alle loro mamme!

 

L?ALBERO DEI SEGRETI
Spettacolo di burattini, pupazzi e attori.
Torna a combattere i malvagi, in questa nuova avventura, il mitico eroe del teatro dei burattini: Fagiolino, il cui coraggio unito alla sua inesauribile ironia, questa volta lo porteranno nella ?Foresta dei Segreti? dove giace addormentata da un?incantesimo, una bella Principessa, vittima di una terribile strega. Il mito della ?Bella dormiente? che ha ispirato i grandi autori di fiabe del passato, rivive con ?L?albero dei Segreti? nel teatro delle teste di legno. Il principe c?è, ma è così coraggioso? C?è un drago di guardia al sonno della Bella?ma è poi così cattivo?
La soluzione della storia è nelle mani,anzi nel bastone di Fagiolino che con questa storia si riconferma nel ruolo di salvatore di donzelle.
?L?Albero dei Segreti? è un?avventura ricca di colpi di scena, serrata come un film d?azione e magica, così come conviene a tutte le storie di fate, streghe e draghi, per la gioia di grandi e piccini.

 

ODISSEA MECCANICA
Spettacolo d?attore e pupazzi.
Bambini.. vi racconto l? Odissea! Potrebbe essere il titolo che avremmo potuto dare a ?Odissea Meccanica?, perche? questo spettacolo racchiude gli episodi più famosi del poema omerico, rivisitati in modo giocoso ironico e irriverente, come un bambino lo potrebbe  raccontare ad  un altro bambino.
Ma a raccontarlo saranno proprio i due monelli, travestiti  da drughi del famoso film di Kubrick  Arancia Meccanica... la racconteranno un po? per forza e un po? per amore...si? per scontare una punizione come dirà all?inizio dello spettacolo proprio la severa voce di Omero ...eh si!    Di marachelle quei due ne hanno combinate un po? troppe e la loro assoluta ripugnanza per i libri li lancerà in un racconto che diventa un gioco e che vi farà rivivere l? avventura del lungo ritorno di Ulisse come non l?avete mai immaginato, pur mantenendo inalterati i fatti.  Manu e Macu spazieranno molto con la fantasia riguardo al modo di condurre la faccenda deviando le azioni e i personaggi  decisamente verso una simpaticissima monellesca parodia ma tutto ciò sul ritmo delle note di Beethoven?